News

Vincitrici del premio “Donna di Scienza” 2022

2022, donna, Donna di Scienza, Donna di Scienza giovani, premio, Vincitrici

L’Associazione ScienzaSocietàScienza ha assegnato il Premio Donna di Scienza 2022 alla professoressa Giulia Manca per le seguenti motivazioni:

per la sua attività di ricerca testimoniata da centinaia di pubblicazioni scientifiche nel campo della fisica delle particelle, attività che ha svolto e che svolge al Fermilab di Chicago e al CERN di Ginevra; per aver vinto, nel 2015, un Consolidator Grant dell’European Research Council, l’organismo dell’Unione Europea che finanzia i ricercatori di eccellenza e, potendo accedere a un posto permanente di professore in qualsiasi università italiana e in molte università europee, ha scelto la Sardegna, contribuendo in maniera importante alla ricerca e allo sviluppo dell’Università degli Studi di Cagliari, dell’INFN e della Regione Sardegna; per la sua attenzione alla intermediazione tra ricerca e divulgazione della Scienza e al problema della parità di genere.

L’Associazione ScienzaSocietàScienza ha assegnato il Premio Donna di Scienza giovani 2022 alla dottoressa Maura Pilia per le seguenti motivazioni:

per l’eccellente percorso accademico e di ricerca a livello nazionale e internazionale in particolare per la partecipazione al progetto LHCb del CERN e a due progetti che determinano un importantissimo impatto sul territorio: il Progetto ARIA legato all’esperimento DARKSIDE e il Progetto Einstein Telescope.
Si assegna il Premio Donna di Scienza giovani 2022 alla dottoressa Maura Pilia come esempio per le future generazioni di scingiate sarde in quanto, dopo un percorso di studi in varie università italiane ed europee, è tornata in Sardegna e ha messo a disposizione le sue competenze nella sua terra, portando avanti le sue ricerche tramite il Sardinia Radio Telescope, il telescopio sardo, che sorge nel Gerrei, sua terra di origine. Le ricerche che Maura Pilia para avanti riguardano le Pulsar e i Lampi Radio Veloci (Fast Radio Burst). Sono ricerche di frontiera che hanno contribuito a sviluppare la tecnologia del radiotelescopio sardo e a stringere nuove collaborazioni per lo sviluppo di strumenti per l’astronomia del futuro. Al lavoro di ricerca Maura Pilia affianca l’attività didattica e di divulgazione. In quest’ultimo settore, in particolare, si segnala la realizzazione di un gioco nella realtà virtuale per la ricerca di segnali di tipo pulsar o FRB che coinvolge gli studenti delle scuole medie superiori.

altre news

News

Bestiario matematico

12 Novembre 2022 h 16:00 – 17:00 Paolo Alessandrini, matematico e divulgatore scientifico, autore del libro Bestiario matematico, Hoepli 2021, finalista premio ASIMOV 2022. La

Leggi tutto »
News

Breve storia delle pseudoscienze

10 novembre 2022 h 10:00 11:00 Marco Ciardi, Università degli studi di Firenze. Autore del libro Breve storia delle pseudoscienze, Hoepli 2021, finalista premio Asimov 2022.

Leggi tutto »